Mese: maggio 2019

Ultimo Saluto

La stanza candida come il tuo volto. Le pareti spoglie come la tua nuca glabra. Tutt’intorno un silenzio interrotto solo da camici bianchi. Ti vedo sdraiato su un letto troppo grande. Le tue vene scure mi ricordano un campo di lavanda. Le tue labbra vacillano come…